Make your own free website on Tripod.com

 

Martedì 8 Luglio 2003 

FRANCAVILLA , il Premio MICHETTI 2003 rende omaggio a Ceroli e al Giappone 

 



Onorare la memoria di Francesco Paolo Michetti, figura emblematica del panorama artistico italiano del ’900 e fedele amico di Gabriele d’Annunzio, è stato il principio ispiratore del Premio Michetti, istituito nel 1947. Giunto alla cinquantaquattresima edizione si colloca tra i più antichi e prestigiosi premi d’arte a livello internazionale. Anche quest’anno Francavilla (Chieti)confermerà la sua vocazione pittorica, ospitando la celebre rassegna, dal titolo “L’amore per la Terra: Italia-Giappone” e la mostra omaggio a Mario Ceroli, che prenderanno il via sabato 12 luglio alle 19,00 presso l’ormai noto Museo Michetti. « Il tema scelto quest'anno offre numerose chiavi di lettura, che, permettono una rivisitazione della nostra identità, messe a confronto con una società tecnologicamente avanzata come il Giappone, un paese che non ha dimenticato la sua storia ». Il critico che ha curato questa cinquantaquattresima edizione è Duccio Trombadori, che dichiara: « L'amore per la terra vuole dimostrare quanto sia fertile la voglia di espressione che c'è in questo Paese, che si manifesta nelle diverse individualità di artisti più o meno giovani, che si sono affermati negli ultimi vent’anni per uno stile controcorrente, personalità dunque che hanno dato molto dal punto di vista espressivo, consolidando il valore pittorico». La rassegna oltre ad ospitare artisti italiani, avrà una speciale sezione dedicata ai pittori del Sol Levante, mirabilmente curata da Gabriele Simoncini, a conferma del ponte culturale che unisce il nostro Paese al Giappone. Notevole interesse susciterà presso il pubblico anche la mostra omaggio a Mario Ceroli, vincitore del Premio Michetti nel 1968, che per l’occasione ha realizzato uno speciale lavoro.

Francavilla ( CH ), Una foto degli anni '50

BACK 2002   ENIO HOME PAGE  NEXT 2003