Make your own free website on Tripod.com

 

 

CELANO  |  SAN ROCCO | CASTELLI MAIELLA | FRANCAVILLA | SAN GABRIELE | VASTO | CASTELLO

 

CASTELLI

     

CASTELLI
11 AGOSTO 2002

 

Lasciamo il Santuario di San Gabriele per recarci al paese di Castelli. Arrivati al paese, una bomboniera di case, attaccate le une alle altre, a strapiombo su una valle di un verde accesissimo, veniamo accolti dagli stand della Maiolica. Visitiamo ad uno ad uno le esposizioni di ceramica artistica, di una bellezza da mozzare il fiato, anche perchè i costi sono molto alti, il bello costa....... Tutto si svolge sotto l'occhio silente del Monte Camicia, del gruppo del Gran Sasso, il più alto monte dell'Appennino. Un giro nel paese è d'obbligo, la cittadina si presenta bella, pulita e con un panorama interessantissimo. Maioliche dappertutto nella piazza, nelle vie, attaccate agli usci delle case, il paese Castelli è il regno della Maiolica. Botteghe artigiane ogni due metri, offrono al turista, sorpreso da tanta creatività, manufatti di ogni tipo e forma, dal piatto di un metro e mezzo di diametro, all'anfora alta fino a 700 cm., tutte finemente affrescate con dovizie di particolari. C'è anche un'esposizione dedicata alla locale scuola artistica, che è stata insediata qui per dare continuità alle tradizioni artistiche del paese e permettere a cotanta bellezza creativa di continuare immutata nei secoli attraverso gli occhi e l'animo esprimendi delle generazioni del secondo millennio. Su una scalinata lunghissima, questi allievi, hanno esposto il loro lavoro di un

 

 

 

anno e nelle bacheche di vetro, si possono ammirare i loro capolavori. Foto di rito, mamma, Luciano, Giovanna, Donatella ed io e si riparte per Chieti, nostra dimora estiva. Ogni paese qui, racconta di se al mondo, della sua esistenza terrena, tramandandone l'essenza nei secoli. Prima di rientrare a Chieti ci fermiamo a Popoli per mangiarci la nostra Trota Salmonata e devo dirvi che come la fanno qui, solo in poche altre città la si può gustare e noi naturalmente da buongustai ne approfittiamo.

 

 

 

 GALLERIA DI FOTO ENIO HOME PAGE