Make your own free website on Tripod.com

 

 

CELANO  |  SAN ROCCO | CASTELLI MAIELLA | FRANCAVILLA | SAN GABRIELE | VASTO | CASTELLO  | MALCESINE

 

 

SAN GABRIELE

     

 

SAN GABRIELE
11 AGOSTO 2002

 

Autostrada A14, da Pescara, uscita Roseto, si prende la Statale 150 verso Villa Vomano e quì si imbocca L' A24 verso L'Aquila Roma uscendo al casello SAN GABRIELE.E' la prima volta che mi reco a far visita a questo santuario nel cuore dell' Abruzzo e su espressa richiesta di Donatella la mia compagna di tante escursioni attraverso la terra che mi ha dato i natali.SAN GABRIELE DELL'ADDOLORATA ( FRANCESCO POSSENTI ) è uno dei Santi più popolari del mondo. Il suo Santuario , ai piedi del Gran Sasso, è visitato ogni anno da circa due milioni di pellegrini. Nato ad Assisi il 1° Marzo del 1838, rimase orfano di madre a 4 anni e con la famiglia si trasferì a Spoleto, dove visse fino a 18 anni. Vivace ed intelligente ebbe una splendida carriera scolastica, era il leader delle compagnie giovanili. Era un giovane inquieto e più volte aveva promesso di farsi sacerdote. Il 22 agosto durante la processione della Sacra Icone di Spoleto, la Madonna lo invitò per l'ultima

 

 

volta parlandogli al cuore " Tu non sei fatto per il mondo, che fai nel mondo ? Presto fatti religioso ! " Il 10  Settembre 1856 entrò nel noviziato dei passionisti a Morrovalle ( MC ). Cambiò il nome in Gabriele Dell'Addolorata, in onore di Maria.Gli ultimi anni della sua vita li trascorse nel conventino di Isola Del Gran Sasso ( TE ) dove " sul levar del sole " del 27 Febbraio 1862 morì di tubercolosi. La sua fu una vita semplice, senza grandi gesta, contrassegnata dall'eroicità del quotidiano e dalla devozione al Crocifisso e a Maria. Il suo direttore spirituale, Padre Norberto, così descrisse il segreto della sua santità: " Quel ragazzo ha lavorato col cuore " . La sua fama cominciò nel 1892 quando vennero riesumate le sue spoglie e si verificarono i primi strepitosi prodigi. Venne dichiarato Beato nel 1908 da Pio X e proclamato Santo da Benedetto XV nel 1920. Nel 1926 Giovanni XXIII lo dichiarò patrono d' Abruzzo.

 

 

 GALLERIA FOTO

 

BACK PAGE ENIO HOME PAGE INDICE GENERALE NEXT PAGE